Affordable Access

Publisher Website

Astragalo verticale congenito

Authors
Journal
EMC - Tecniche Chirurgiche - Chirurgia Ortopedica
2211-0801
Publisher
Elsevier
Identifiers
DOI: 10.1016/s2211-0801(05)70300-9
Keywords
  • Piede
  • Astragalo Verticale Congenito
  • Piede Valgo Convesso Congenito
  • Correzione Chirurgica

Abstract

Riassunto L’ostrogoto verticale congenito è una rara anomalia congenita del piede, detta talvolta piede valgo convesso congenito, che si può manifestare in modo isolato, anche se in genere si associa a difetti del tubo neurale, disordini neuromuscolari, sindromi malformative, aberrazioni cromosomiche, oppure può essere idiopatico. La caratteristica essenziale è che lo scafoide rimane dislocato sul dorso del collo dell’astragalo, anche in una radiografia in proiezione laterale in completa flessione plantare, la cosiddetta proiezione “Eyre-Brook”. È necessaria una completa riduzione delle tre componenti maggiori della deformità in un’unica fase (lussazione astragalo-scafoidea, equinismo e valgismo del retropiede e del calcagno e, in genere, eversione dell’avampiede). L'incisione di Cincinnati consente una buona esposizione di tutte e tre le componenti della riduzione. Dopo la correzione della lussazione astragalo-scafoidea e dell’avampiede sul retropiede, si usa un filo di K per stabilizzare il primo raggio del piede. È essenziale effettuare il release della parte laterale del piede, dove l’articolazione calcaneo-cuboidea può essere sublussata e i peronei sono contratti. In uno studio pubblicato nel 1999 Kodros e Dias [7] hanno riportato risultati soddisfacenti con una procedura in un’unica fase.

There are no comments yet on this publication. Be the first to share your thoughts.

Statistics

Seen <100 times
0 Comments

More articles like this

Pé torto congênito

on Acta Ortopédica Brasileira Jan 01, 2011

Total astragaloplasty.

on Foot & ankle 1983

Hipotiroidismo congénito

on Revista Portuguesa de Endocrin...
More articles like this..