Affordable Access

deepdyve-link
Publisher Website

The clinical practice of small animal CPR and compliance with RECOVER guidelines in Switzerland: an internet-based survey.

Authors
  • Kruppert, A1
  • Adamik, K2
  • Hoehne, S N2
  • 1 Division of Anesthesiology and Pain Therapy, Department of Clinical Veterinary Science, Vetsuisse Faculty, University of Bern.
  • 2 Division of Small Animal Emergency and Critical Care, Department of Clinical Veterinary Science, Vetsuisse Faculty, University of Bern.
Type
Published Article
Journal
Schweizer Archiv fur Tierheilkunde
Publication Date
Dec 01, 2020
Volume
162
Issue
12
Pages
755–770
Identifiers
DOI: 10.17236/sat00281
PMID: 33263543
Source
Medline
Keywords
Language
English
License
Unknown

Abstract

Obiettivo: Nel 2012, la campagna di rivalutazione sulla rianimazione in veterinaria (Reassessment Campaign on Veterinary Resuscitation (RECOVER)) ha pubblicato le prime linee guida per la RCP nei piccoli animali basate su prove di efficacia. Sebbene il metodo di RCP basato su RECOVER ha dimostrato un incremento dei benefici per i pazienti, per ottenere tali benefici è necessario la conoscenza delle linee guida e la loro messa in atto conforme. L’obiettivo del nostro studio era di caratterizzare le pratiche di RCP usate negli studi veterinari di piccoli animali in Svizzera e di valutarne la conformità con le linee guida RECOVER. Metodologia: È stata condotto su base nazionale un sondaggio via internet e gli inviti a questo sono stati distribuiti utilizzando la lista di diffusione della Società dei Veterinari Svizzeri. Le domande portavano sulla demografia degli intervistati, la loro preparazione alla RCP, le tecniche di sostegno di base (BLS) e di sostegno avanzato (ALS) delle funzioni vitali, e infine le conoscenze delle linee guida RECOVER. Sono state calcolate le percentuali del totale del gruppo (intervallo di confidenza 95%). Risultati: Abbiamo raggruppato i centocinquanta rispondenti a secondo del loro livello di competenza: specialisti certificati (BCS, n = 19), veterinari con formazione supplementare post diploma (PGT, n = 27), veterinari generici con compiti di emergenza (GPE, n = 30) e senza compiti di emergenza (GPG, n = 74). Tra gli intervistati del gruppo BCS, 58% (36–77%) conosceva le linee guida RECOVER, rispetto all’8% (4–17%) del gruppo GPG. Grandi differenze di competenza si sono riscontrate a livello delle tecniche di preparazione alle BLS e ALS. La non conformità delle misure di preparazione variava dall’89% (69–98%) nel gruppo BCS al 100% (95–100%) nel gruppo GPG ed era dovuta in particolare alla mancata partecipazione a corsi regolari sulla RCP. La conformità alle tecniche di BLS era del 26% (12–49%) per il gruppo BCS e del 5% (2–13%) per il gruppo GPG, e la non conformità era dovuta in particolare a tassi di compressione toracica inferiori a quelli raccomandati. La conformità alle tecniche ALS variava dal 21% (9–43%) per il gruppo BCS allo 0% (0–5%) per il gruppo GPG ed era così compromessa da limitazioni dell’ambiente di rianimazione come la mancanza di accesso ad un defibrillatore, all’attrezzatura di monitoraggio e ai farmaci di supporto. Conclusione: La conoscenza delle linee guida RECOVER in Svizzera è accettabile per gli specialisti ma inadeguata per i veterinari di medicina generale. Inoltre, le procedure di RCP sono in larga misura non conformi alle linee guida RECOVER. Bisogna instaurare una strategia educativa per migliorare le conoscenze e le prestazioni di RCP per i piccoli animali in Svizzera.

Report this publication

Statistics

Seen <100 times