Affordable Access

DE MIGUEL Y CANUTO, Juan Carlos. Scrittura civile. Studi sull’opera di Dacia Maraini

Authors
Publisher
Universitat de Barcelona
Publication Date

Abstract

de Miguel y Canuto, Juan Carlos (a cura di) (2010). Scrittura civile. Studi sull’opera di Dacia Maraini Ressenyes Quaderns d'Italià 16, 2011 243 comunicación con el lector, atento al mundo que lo rodea, fuera de toda orien- tación ideológica que no sea esa forma de coherencia con la humanidad que le hace ver de forma amarga a Trieste como la hija llorada aparentemente por un padre, que en el fondo, desea que desaparezca y se vaya. María J. Calvo Montoro Un testo critico può essere sempre letto come un doppio ritratto, che mostra sia la riflessione sulla letteratura, sia il volto della critica letteraria che con questa let- teratura si confronta, in un particolare momento storico. Il volume che recen- siamo non si sottrae a questa doppia fun- zione speculare, svelando la sorprendente dimensione internazionale degli studi sull’opera di Dacia Maraini (Italia, Spa- gna, Inghilterra, ma anche Polonia), e, nel contempo, la diversificazione degli approcci teorici nella critica contempo- ranea. Nel volume si alternano, infatti, studi filologici e studi sul teatro, studi sull’autobiografia e storia culturale, criti- ca femminista, studi sulla traduzione e film studies. Il risultato è una cartografia della produzione di Dacia Maraini trac- ciata da più punti, che mostra l’autrice come rappresentante ed erede di quella sensibilità sociale che permeò la riflessio- ne degli intellettuali italiani negli anni del miracolo economico. L’opera di Ma- raini insiste, di fatto, caparbiamente, da quasi cinquant’anni, su quel vincolo tra scrittura e civiltà, tra forme letterarie e forme sociali, tra esperienza estetica ed esperienza quotidiana, che segnò una parte della letteratura italiana del secon- do Novecento, quella parte che volle fis- sare il suo sguardo sulla società, senza rinunciare alla sperimentazione estetica: Pier Paolo Pasolini, Cesare Pavese, Alber- to Moravia, Natalia Ginzburg, Amelia Rosselli, sono alcuni dei nomi che, come si apprende nei saggi

There are no comments yet on this publication. Be the first to share your thoughts.