Affordable Access

Sulla nozione di cittadinanza

Authors
Publisher
Diritto @ storia
Publication Date
Keywords
  • Sps/01 Filosofia Politica

Abstract

Negli ultimi quindici anni il tema della cittadinanza è tornato ad essere di grande attualità. Le imponenti ondate migratorie dalle aree più povere del mondo verso i paesi industrializzati, segno ed insieme effetto dei processi di globalizzazione, hanno riproposto all’interno delle liberal-democrazie contemporanee la questione dell’inclusione-esclusione, sollevando problemi, in parte inediti, di riconoscimento, identità, visibilità, accettazione e non-discriminazione, vale a dire, in sintesi, il problema dell’effettività dei diritti umani in un contesto caratterizzato dal fenomeno del multiculturalismo. Ma l’epoca della globalizzazione ha anche prodotto come reazione un’incredibile reviviscenza dei localismi. La brulicante rinascita dei movimenti nazionalistici (prevalentemente) a base etnica, che ha interessato i quattro quinti del globo, ha riportato in primo piano istanze indipendentistiche (fino al limite del secessionismo) e i problemi cruciali dell’ identità e dell’appartenenza. In modo analogo il revival nazionalistico ha caratterizzato la difficile fase di transizione di quei paesi coinvolti nel disfacimento dei sistemi del cosiddetto socialismo reale, mentre, all’opposto, procedeva e realizzava significativi sviluppi il processo di integrazione (e unificazione) dell’Europa occidentale. Questi eventi hanno contribuito a riaccendere, in sede teorica, il dibattito sui presupposti, i fondamenti, i contenuti, i limiti e le aporie del concetto di cittadinanza.

There are no comments yet on this publication. Be the first to share your thoughts.