Affordable Access

Atti della Tavola rotonda su «Estimo navale e nautico»: Aspetti tecnico-estimativi

Authors
Publisher
Aestimum
Publication Date

Abstract

Ce.S.E.T. - Aestimum - 1989 - 20 - Atti della Tavola rotonda su «Estimo navale e nautico» : Aspetti tecnico-estimativi * - I ASPETTI TECNICO - ESTIMATIVI GIANDOMENICO LOMBARDI * Introduzione La stima dei costi delle costruzioni navali, pur costituendo materia che investe responsabilità di grande importanza, ha trovato sempre e trova tuttora poco spazio nelle pubblicazioni periodiche specializzate. Non mi risulta che esistano, peraltro, libri o manuali che, indirizzati cagli ingegneri navali-periti, forniscano loro metodi di stima sempre più perfezionati con l’avanzare della tecnica e criteri di uniformità che, nel definire gli elementi che entrano nel calcolo dei costi, possano consentire lo scambio di dati aggiornati con evidente significato pratico. E ciò con- trariamente a quanto accade nell’ingegneria civile che può usufruire invece di pubblicazioni periodiche, edite dalle Camere di Commercio, da cui attingere gli elementi aggiornati dei costi (materiali e mano d’opera), elementi che purtroppo non possono soddisfare anche il perito navale per le diverse ed innumerevoli specializzazioni di mestieri coinvolte nella costruzione della nave (carpenteria in ferro, legno, meccanici, motoristi, elettricisti, elettronici, tubisti, pittori ecc.). Tale carenza viene avvertita anche in campo internazionale e traspare qua e là nelle memorie presentate nei vari seminari, dove viene trattato il costo delle costruzioni navali. L’ing. Carnevale, con il suo articolo << A proposito di estimo navale », apparso nel fascicolo di aprile 1979 di <( La Marina Italiana », iniziò un discorso sull’argomento, ma ebbe poco seguito a giudicare dalla sola replica apparsa sulla stessa rivista da parte del prof. Del Bene. Entrambi gli interventi avevano carattere interlocutorio, di tentativo di impostazione del problema in termini univoci e soprattutto provocatorio per suscitare interessi al problema e incentivazioni a proseguire. Purtroppo l’iniziativa si bloccò a que

There are no comments yet on this publication. Be the first to share your thoughts.