Affordable Access

Alcune note sulle marche della lessicografia italo-catalana. La variazione diatopica, diastratico-diafasica e diatecnica

Authors
Publication Date
Keywords
  • L-Lin/07 Lingua E Traduzione - Lingua Spagnola

Abstract

Microsoft Word - 10Cinotti185-204.doc Quaderni del CIRSIL – 5 (2006) – www.lingue.unibo.it/cirsil Alcune note sulle marche della lessicografia italo-catalana. La variazione diatopica, diastratico-diafasica e diatecnica RICCARDO CINOTTI Universitat de València Introduzione e corpus Questo studio vuol essere un modesto contributo alle riflessioni me- talessicografiche di ambito romanzo, rivolte in particolar modo ad alcuni elementi puntuali della dizionaristica bilingue da e all’italiano. Verrà presentato un aspetto particolarmente concreto di tale esteso ambito, quale la presenza di alcuni gruppi di marche lessicografiche nei diziona- ri bilingui italiano-catalano e viceversa. Negli ultimi tempi la riflessione metalessicografica sta dibattendo assai circa l’uso e soprattutto circa l’utilità delle marche lessicografiche presenti nella dizionaristica attuale1. Riferendoci soprattutto all’ambito lessicografico a noi più consono, quello della produzione di bilingui non specializzati d’uso generale – ovvero di dizionari per utenti “comuni”, solitamente discenti di lingue straniere – crediamo che le suddette mar- che siano assai importanti, anche se spesso gli stessi autori dei dizionari sembrano quasi non accorgersene. Le marche lessicografiche, oltre a fornire informazioni grammaticali circa la natura di un certo tipo di parola, hanno la funzione privilegiata e fondamentale di poter meglio definire il significato o l’ambito d’uso di parole ed accezioni: funzione da considerarsi di prioritaria importanza soprattutto per il pubblico con cui costantemente ci troviamo a contatto: i nostri studenti. 1 Come vedremo, le marche lessicografiche vengono tradizionalmente divise in gruppi in base alla loro funzione: troviamo infatti marche diafasiche, diacroniche, ecc. Caratteristica propria della linguistica, comune a quella di altre scienze “impu- re”, è quella di un metalinguaggio instabile che spesso può sfociare nell’ambiguità, per n

There are no comments yet on this publication. Be the first to share your thoughts.