Affordable Access

Il papa Giovanni IV Zaratino e la missione dell’abate Martino nel 641

Authors
Publisher
Croatian Academy of Sciences and Arts
Publication Date
Source
Legacy
Keywords
  • Papa Ivan Iv. Monotelizam
  • Opat Martin
  • Mučenici Istre I Dalmacije
  • Lateranski Mozaik
  • Pope John Iv
  • Monothelitism
  • Abbot Martin
  • The Martyrs Of Istria And Dalmatia
  • The Laterano Mosaic.

Abstract

Nonostante che papa Giovanni IV (640–642) non sia ignoto ai storici ecclesiastici, non esiste uno sguardo completo delle sua vita e opera. E noto che era Dalmata, con molta probabilità nativo di Zara. Nel ruolo del “cardinale” diacono era presente nella Curia romana durate il pontificato dell`Onorio I (625–638) e papa Severino (638–640), a chi succede con approvazione dell`imperatore Eraclio I. Nel corso del suo pontificato, che durava appena venti due mesi, si è impegnato nel combattere l`eresia di monotelismo e nel soccorrere ai suoi conazionali oppressi dagli Slavi appena arrivati in Dalmazia. A tale scopo nel 641 ha mandato in Istria e Dalmazia l`abate Martino con il danaro per riscattare i prigioneri cristiani e raccogliere le reliquie dei santi martiri, per i quali nel Laterano ha costruito un oratorio, chiamato di S. Venanzio, con i famosi mosaici con le figure dei martiri dalmati ed istriani. L`autori si è fermato sulla questione assai dibattuta, se i resti di San Domnio, il primo vescovo di Salona, e quelli di San Mauro, il primo vescovo di Parenzo, in questa occasione siano stati portati a Roma oppure si conservassero a Spalato e Parenzo come credeva la tradizione continua. La questione si risolva con il fatto che l`abate Martino non portava con se le reliquie integrali, ma solo parziali. In fine l`autore diffende l`opinione del Daniele Farlati che l`abate Martino in sequito sia eletto papa di nome Martino I (469–653), che ha mandato a Spalato Giovanni di Ravenna, il primo vescovo spalatense, per restituire la Chiesa in Dalmazia.

There are no comments yet on this publication. Be the first to share your thoughts.

Statistics

Seen <100 times
0 Comments