Affordable Access

INTRO VOLUMETR e TARAT STUDENTI 2008

Authors
Publication Date
Keywords
  • Chimica Analitica (1: Modulo Generico)
  • 00090
  • Farmacia
  • 0015
  • Farmacia
  • 8413
  • 2011
  • 9
  • Chimica Analitica (1: Modulo Generico)
  • 00090
  • Farmacia
  • 0015
  • Farmacia
  • 8414
  • 2011
  • 9
  • Applicazione Del Sistema QualitÀ (Modulo Integrato)
  • 31702
  • Farmacia
  • 0015
  • Controllo Di Qualita' Dei Prodotti Per La Salute
  • 0913
  • Farmaceutico
  • 778
  • 2011
  • 4

Abstract

La Moda dei marchi ANALISI VOLUMETRICA La quantità di specie chimica presente in una soluzione viene determinata misurando il volume di titolante necessario per l’equivalenza stechiometrica. Sono detti indicatori quelle sostanze che, presentando un cambiamento di colore in vicinanza del punto di equivalenza, permettono di stabilire il punto finale di una titolazione. La fine di una reazione viene messa in evidenza mediante il viraggio dell’indicatore che indica il punto di fine titolazione. Il punto di equivalenza non coincide esattamente con il punto di fine titolazione. La differenza tra i due valori costituisce l’errore di titolazione che deve essere inferiore a 0,1 mL di titolante, cioè inferiore all'incertezza della buretta (volume tra due tacche). Reazioni dell’analisi volumetrica Le reazioni utilizzate nell’analisi volumetrica sono di due tipi: Le reazioni in cui si ha la combinazione tra ioni. Le reazioni in cui si ha trasferimento di elettroni. Reazioni acidimetriche e alcalimetriche: in cui si ha la combinazione tra ioni idrogeno ed ossidrili per formare acqua. Si dicono titolazioni acidimetriche quelle in cui la soluzione standard o titolante ha comportamento acido, alcalimetriche quelle in cui la soluzione standard o titolante si comporta da base. Per questo tipo di reazione spesso si usa il termine neutralizzazione che però è improprio perché a volte l’equivalenza stechiometrica non corrisponde alla neutralità della soluzione. Reazioni per precipitazione: in cui si ha la combinazione di ioni per dare un composto insolubile. Reazioni per complessazione: in cui si ha la combinazione tra varie specie per formarne una di tipo complesso, stabile e solubile. Reazioni di ossidoriduzione, in cui si ha trasferimento di elettroni tra le specie-reagenti. Le soluzioni titolanti si comportano da ossidanti o da riducenti e, a seconda del reattivo usato, prendono nomi diversi, quali permanganometria, cerimetria, bicromatometria, iodimetria, iodo

There are no comments yet on this publication. Be the first to share your thoughts.